Jama Food Guidelines

Alimentazione sana: dall’America (e per l’America) le nuove “discusse” linee guida

Jama Food GuidelinesL’America la conosciamo per un modo di approcciarsi all’alimentazione che lascia il tempo che trova: i casi di obesità difatti rappresentano quasi il 40% della popolazione, nonostante gli impegni della first lady Michelle Obama nel promuovere uno stile di alimentazione sana.

Una commissione formata da ricercatori e scienziti di spicco in diversi campi della nutrizione, della medicina e della salute, ha elaborato le nuove Linee Guida per l’Alimentazione degli Americani: variare le scelte a tavola, mangiare frutta e verdura, ridurre il consumo di zuccheri aggiunti, grassi saturi e, ovviamente, fare attività fisica.

Tali linee guida sono state pubblicate su Jama e identificano come tema più importante gli “stili alimentari“. Ed è proprio questo che ha sollevato delle critiche. Alcuni esperti, difatti, sottolineano l’assenza di indicazioni relative al consumo di carni, come quelle portate sotto i riflettori dalla recente classificaiozne dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). Altri ancora, invece, insistono su una paventata incorerenza delle linee guida: da una parte l’enfasi posta sul modo in cui le persone effettivamente mangiano (gli stili alimentari) invoglia le persone a mangiare frutta, verdura e cibi ricchi di fibre. Dall’altra invece il fatto che le linee guida passano ai nutrienti – grassi saturi, zuccheri, e sodio – come sostituti dei cibi che li contengono.

Diversi studiosi sono addirittura arrivati a dire che si consiglia di ignorare le Linee Guida sull’Alimentazione, e seguire direttamente il report degli studiosi che ha portato alla loro realizzazione.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *