Ami i fritti e i cibi grassi? E’ nel tuo DNA

La voglia dei cibi grassi? E’ insita nel DNA. Uno studio dell’Università di Cambridge ha infatti rivelato che alcune persone sono geneticamente predisposte a preferire il sapore di alimenti ricchi di grassi, e quindi più a rischio di incappare in obesità e malattie cardio-vascolari.

Korma di polloLo studio è stato effettuato su 54 volontari ai quali sono state date porzioni illimitate di Korma di pollo, un piatto tipico indiano, in due versioni differenti: una preparata con i grassi, un’altra in versione low-fat.Il risultato è stato sorprendente. Una variante generica già collegata all’obesità, ha portato le persone portatrici di questo “difetto genetico” a consumare piatti ricchi di grassi, ingurgitandone di più.La ricerca è stata pubblicata su Nature Communications: i volontari sono stati sottoposti alla stessa ricetta con piatti identici nell’aspetto e con gusto il più possibile simile fra una versione e l’altra, ma il contenuto di grassi variava da basso ad alto. 14 persone con la variante DNA hanno mangiato più Korma grasso, mentre gli altri 40 hanno preferito altre varianti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *