Come si apre una bottiglia di vino? Tre passaggi facili per tutti

Aprire una bottiglia di vino è un’operazione abbastanza facile ma per chi è alle prime armi può risultare complesso.

Non oso immaginare la vergogna che si potrebbe provare nel rompere un tappo ad una festa con amici, magari proprio di una bottiglia molto costosa.

Questa semplice guida vuole darvi le giuste informazioni per evitare una figuraccia e fare un figurone con amici e parenti o in qualsiasi circostanza!

PRIMO PASSO: RIMOZIONE DELLA CAPSULA

In una mano tenere saldamente il coltellino di un cavatappi professionale (bastano pochi euro per comprarne uno), con l’altra tenete ben stretta il collo della bottiglia, senza muoverla o ruotarla. A questo punto procedete tagliando delicatamente la capsula con tagli sufficientemente profondi.

Ultimata questa operazione infilate la lama del coltellino sotto il lembo della capsula e senza alcuno sforzo dovreste rimuoverla.

SECONDO PASSO: AVVITARE IL CAVATAPPI

In questa fase mi raccomando non avvitare né troppo né troppo poco. E’ buona norma, anzi è un imperativo, non far mai perforare il fondo del tappo, il rischio è quello di buttare via una bottiglia! Ora bucate con la punta del cavatappi il centro della del tappo, ed iniziate ad avvitare.

E’ il cavatappi a dover girare, mentre la bottiglia deve rimanere sempre ferma, sopratutto per non far risalire in sospensione l’eventuale fondo di bottiglie di vino invecchiato.

A questo punto  potete fare leva con il manico del cavatappi e con il tappo ormai quasi totalmente uscito inclinate leggermente il cavatappi in modo da far uscire del tutto il sughero.

TERZO PASSO: TOGLIERE FINALMENTE IL TAPPO

Se avete svolto quanto indicato in precedenza correttamente potete procedere all’estrazione del tappo. Per essere precisi occorrerebbe rimuovere gli eventuali residui dal collo della bottiglia, avendo cura di non farli cadere nel suo interno. Non fate come molti fenomeni… evitate di soffiare sulla testa della bottiglia. Da un lato non sta bene e dall’altro rischiereste di far cadere i residui di sughero nel vino!

Dopo aver estratto il tappo, osservatelo con cura, facendo attenzione che non sia né eccessivamente secco né eccessivamente umido. Annusate il tappo, se sentite odore di muffa o qualcosa che non vi torna, assaggiate con cautela la bottiglia, se non è sana evitate di continuare nel bere il vino e sostituitela con una nuova.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *