Grana Padano ipertensione

La dieta per l’ipertensione: meno patate più Grana Padano

La cura per l’ipertensione passa attraverso l’alimentazione. Esistono cibi che contribuiscono a questa patologia, come il sale o, come sembra dimostrato da uno studio di alcuni ricercatori dell’ospedale Brigham and Women in collaborazione con la Harvard TH Chan School of Public Health, le patate.

Dallo studio è emerso che chi consuma patate più di quattro volte a settimana ha un rischio di ipertensione più alto. Il rischio sarebbe stato calcolato del 17% in più sulle french fries, ma anche la semplice patata bollita aumenta il rischio di ipertensione dell’11%.

Il problema sarebbe dovuto all’amido contenuto all’interno del tubero, che aumenta l’indice glicemico del sangue.

S è invece potuto verificare che c’è un altro alimento che è invece indicato come curativo dellì’ipertensione: secondo uno studio dell’Ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza l’alimento sarebbe il Grana Padano DOP nostrano, che sarebbe addirittura in grado di guarire chi soffre di questa condizione. 30 grammi al giorno di Grana Padano al giorno, per due mesi. riduce significativamente la pressione sanguigna: il merito sarebbe dei peptidi presenti all’interno del Grana Padano lasciato stagionare per un periodo di almeno 9 mesi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *