La dieta vegetariana, dalle origini alle nostre tavole

La dieta vegetariana che si basa sul consumo di frutta e verdura con l’esclusione di carne e pesce, include, a differenza della dieta vegana, latte, latticini e uova. È una dieta sempre più scelta dagli italiani, sia per motivi filosofici, ma anche per motivi salutistici, nel 2014 il 7,2% della popolazione si dichiarava vegetariana o vegana, il che corrisponde a oltre quattro milioni di persone.
Infatti non consumare la carne porta indubbi benefici: obesità, ipertensione, ipercolesterolomia ricavano vantaggi da un regime dietetico vegetariano; di conseguenza anche i disturbi cardiaci e le enteropatie (disturbi di tipo intestinale) traggono benefici dalle proprietà antiossidanti protettive di frutta e verdura.
La dieta vegetariana si basa su convinzioni filosofiche orientali, quindi molti degli alimenti base delle ricette sono di origine orientale e si trovano sempre più spesso sugli scaffali dei supermercati.
Ma ė importante sottolineare quanto la nostra dieta mediterranea sia adatta a un’alimentazione vegetariana; tante ricette della tradizione prevedono come ingredienti verdure, cereali, legumi.
È una dieta equilibrata, la mancanza di proteine della carne viene compensata da quelle di latte, latticini e uova.
Una dieta tipo prevede quindi una colazione a base di latte, o tè, con biscotti, brioches o fette biscottate; a seconda dei gusti si possono alternare con corn flakes, avena o yogurt.
A base di frutta lo spuntino del mattino e del pomeriggio.
A pranzo un piatto di pasta o di riso abbinati a un piatto di verdure. Per cena ancora verdura e zuppe di cereali costituiscono una ottima base per chi vuole ridurre le calorie e mantenersi in forma. Senza contare che si possono mangiare anche i formaggi, senza eccedere. Chi pensa che può essere una dieta noiosa e monotona sbaglia, le ricette sono tantissime e chef professionisti e amatori ultimamente fanno a gara per proporre piatti gustosi e stuzzicanti. Molti sono reinterpretazione delle ricette tipiche: arancini di riso, orecchiette alle cime di rapa, piatti a base di polenta e funghi; spaghetti aglio e olio, zuppe toscane pizze e focacce.
Ma anche molte ricette a base di alimenti nuovi come il seitan, alimento morbido e gustoso, che assorbe bene i gusti e viene usato al posto della carne come base per polpette e ragù da utilizzare per ottime lasagne.
Il tofu che si ottiene dal latte di soia cagliato o il tempeh ricavato dai fagioli di soia. Ed è proprio la soia che ha fatto il suo ingresso prepotentemente nelle cucine, grazie al suo alto contenuto proteico, e al fatto che è adatta a chi presenta intolleranze.
Scegliere una alimentazione vegetariana è sicuramente utile alla salute.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *