Menu San Valentino

Menu di San Valentino con ostriche, fragole e champagne? Meglio la dieta mediterranea

Tutti alla ricerca del menu perfetto per San Valentino per passare una serata con il vostro partner? Ma scordatevi ostriche, fragole e champagne. Sono altri gli alimenti che renderanno la vostra serata romantica e anche un po’ piccante.

Chef, nutrizionisti e sessuologi sono convinti che una cena romantica funzioni meglio se spiccano sulla tavola prodotti tipici della dieta mediterranea. I risultati sono emersi da uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, l’osservatorio sulle tendenze alimentari, condotto su 130 esperti del settore.

E il 70% di loro ha confermato che non di ostriche, fragole e champagne, ma di capperi, carciofi, cetrioli e spinaci la tavola del 14 febbraio dovrebbe essere imbandita: e le motivazione sono “scientifiche”. Gli alimenti afrodisiaci svolgono il loro ruolo attraverso il rilascio di ossido nitrico che favorisce la vasodilatazione. E proprio attraverso la vasodilatazione è permessa l’erezione maschile e i “meccanismi” di eccitazione femmile. L’arginina, aminoacido che favorisce la liberazione di ossido nitrico, è inoltre un altro elemento che può rendere un alimento afrodisiaco: alcuni esempi sono la frutta secca, ricchissima di arginina, o gli spinaci.

Inoltre, secondo la maggior parte dei sessuologi che hanno partecipato allo studio, una cena a lume di candela a base di prodotti della dieta mediterranea è l’ideale per intensificare il coinvolgimento tra due partner, molto di più rispetto ai gesti consueti, come regalare dei cioccolatini, o un mazzo di fiori, ad esempio




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *