Per risolvere la “solitudine” in cucina: il robot da cucina

È semplice oggi sentire la voglia di cucinare. La tv, tanto per cominciare, è la prima finestra verso il mondo della cucina più creativa.

Veri e propri programmi facilmente fanno nascere in te l’esigenza di una preparazione cosiddetta “fatta in casa”, salutare, ma anche di sfogo a quella che è la tua creatività. Dunque, perché non cedere a tale tentazione.

Dobbiamo pur sempre considerare che il tempo che hai a disposizione è ben poco rispetto a quello che avrebbe potuto avere una classica casalinga di tempi ormai lontani. Ma questo non è un problema. È proprio per risolvere la “solitudine” in cucina che già da tempo è nato il robot da cucina.

Le variegate funzioni e gli accessori

Questo unico apparecchio può far fronte alle più svariate esigenze. È capace di impastare, sbattere, affettare ogni genere di alimento e ancora spremere, fungere da centrifuga e perfino cuocere in maniera molto più precisa rispetto alla tradizionale cottura in pentola.

Occorrerà solamente cambiare i diversi strumenti presenti nella confezione al momento dell’acquisto. Certo, l’apparecchiatura presente dipende anche dal tipo di robot da cucina che hai scelto, ma andiamo con ordine.

funzioni-robot-da-cucinaI vari strumenti hanno differenti velocità che spesso possono anche essere facilmente regolate. Il tasto pulse, infatti, permette di far arrivare il tuo robot a una velocità più elevata per soli pochi secondi.

Una volta utilizzati, essi vanno lavati con adeguate precauzioni: alcuni potete inserirli in lavastoviglie, altri necessiteranno di maggiore cura e il non contatto con l’acqua.

Fra gli accessori di cui il tuo robot potrà essere dotato, ricordiamo: lo spremiagrumi, le fruste per montare, la lama tritatutto, il gancio impastatore, la caraffa frullatore, la centrifuga e i dischi in acciaio che permettono di grattugiare, affettare e sminuzzare.

Come scegliere il proprio robot in maniera adeguata?

La scelta tra i robot da cucina è assai ardua considerate le molteplici tipologie che si possono trovare in vendita. Per di più, essa deve essere fatta con un certo riguardo dato che i prezzi possono variare di molto a seconda che si scelgano modelli più semplici o robot più sofisticati.

Oltre agli accessori, nel tuo robot possono variare il materiale (in metallo o in plastica), la potenza del motore e le dimensioni. Queste ultime vanno dai 2 ai 7 litri.

In base alle tue esigenze, puoi comprare un robot meno ingombrante oppure uno capiente in grado di preparare grandi quantità di cibo (nel caso in cui la tua famiglia sia più numerosa).

La capienza della ciotola va scelta anche in base allo spazio che hai dedicato al tuo robot poiché va tenuto in considerazione anche l’ingombro degli accessori (in alcuni casi è prevista la loro posizione all’interno della ciotola se non in uso).

I prezzi possono variare in media dagli 80 ai 3000 euro. Considera anche che acquistandolo su internet puoi risparmiare non poco sul prezzo trovando offerte su siti come Robotdacucina o Amazon.

Risparmiare tempo e fatica è sempre un vantaggio, ma devi tenere conto che il rischio di non utilizzare molte funzioni del tuo robot sono elevate. Dunque un acquisto consapevole consiste prima di tutto nel ragionare sull’aiuto che si vuole ricevere.

Le tipologie di robot

Tre sono i tipi di robot fra i quali puoi scegliere: i Kitchen Machine (i più completi nelle funzioni, capaci di gestire cibi caldi e cibi freddi e di cuocerli tradizionalmente o al vapore), i Food Processor (che si sviluppano in verticale e, dunque, occupano meno spazio) e le Impastatrici (capaci della sola funzione di impastare).

Ti è sempre consentito scegliere il design che più gradisci e il colore che magari fa pendant con il luogo in cui vuoi posizionarlo in cucina (esposto vicino alla presa elettrica o in un pensile).

La compagnia di un robot da cucina

L’estrema semplicità di alcuni robot permette a tutti i componenti della famiglia di poterlo utilizzare. Con le giuste precauzioni e magari la presenza di un adulto, anche i bambini possono prepararsi una spremuta al mattino o una centrifuga di frutta e verdura.

robot-da-cucinaCosì, divertendosi, cucinano anche loro in compagnia del rumore del tuo robot che, chissà, può essere finalmente l’unico che li convinca a mangiar sano.
Preparare il pane o cucinare una focaccia (piuttosto che comprarli) non sarà più un’impresa titanica.

Certo, nessuno ha mai detto che si necessiti di un aggeggio elettronico per sopravvivere. Ma i tempi sono cambiati e sappiamo bene quanto si preferisca spesso mettere da parte la pratica della cucina, solo perché richiede troppo tempo per i nostri gusti (o le nostre forze). Troppa fatica.

Non dimentichiamo i benefici della cucina fai da te che comunque il robot da cucina conserva dentro di sé e non manca di mescolarli con un po’ di meccanicità che agevola solo le azioni manuali.

Per di più, il tuo robot ti concede la serenità di avere a tua disposizione, in qualunque momento, un aiuto in più. Intanto, chi lo sa, oltre alla tv c’è qualcos’altro che ha stimolato il tuo interesse per una cucina sana e creativa.

Improvvisamente tutta la cucina si riempie di apprendisti cuochi. Ed il robot da cucina, felice, comincia a girare assieme alla fantasia che resta sempre e solo dentro di te.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *