Healthy Eating Plate - Piatto Unico Bilanciato

Piatto unico bilanciato, dall’America un trend alimentare per migliorare l’alimentazione

Arriva dagli Stati Uniti, e più precisamente dagli esperti dell’Harvard School of Public Health, uno dei nuovi simboli della corretta alimentazione: è il piatto unico bilanciato, di cui addirittura la ex first lady Michelle Obama ne ha fatto l’icona del suo impegno all’educazione alimentare con la campagna “ChooseMyPlate”.

In Italia a portarlo è la startup Foorban: un ristorante digitale, lo definiscono i tre fondatori, Stefano Cavaleri, Marco Mottolese e Riccardo Pozzoli, con la missione di permettere a più persone possibile di mangiare bene.

Il Piatto Unico Bilanciato (Healthy Eating Plate) è stato elaborato da un gruppo di nutrizionisti ed editori dell’Harvard University al fine di colmare le carenze alimentari della piramide alimentare del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA)

Lo schema proposto dai nutrizionisti di Harvard prevede, all’interno di un unico pasto, un piatto composto per metà da vegetali e frutta, un quarto da cereali integrali e un quarto da proteine magre, con assunzione di oli sani e limitando i grassi.

Marta Pareschi, nutrizionista di riferimento della startup Foorban, identifica il Piatto Unico Bilanciato come la migliore scelta che si possa fare in pausa pranzo: associare proteine, carboidrati e fibre stimola il senso di sazietà, evita picchi di insulina e consente di avere maggiore lucidità nel “post pasto”.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *