Quando il vino rosso aiuta a bruciare i grassi

Il vino rosso brucia i grassi cattivi. Secondo recenti studi della ‘Washington State University’ pare che un bicchiere di vino rosso bevuto ai pasti principali, aiuti a snellire il girovita.
Gli studiosi pensano che alla pari di un normale succo d’uva, anche il vino abbia un effetto snellente.
La ricerca ha delle basi precise a cui attenersi infatti sono stati effettuati dei test con cellule di fegato umano abbinate ad alcune sostanze trovate in vino prodotto con uva scura.
Pare che la crescita delle cellule del fegato sia significativamente rallentata a livello di grasso mentre il metabolismo degli acidi grassi ha raggiunto accelerazioni da record.
Tra i vari acidi contenuti nei chicchi d’uva c’è quello ellagico che possiede virtù anticancro ed antiossidanti.

Vino RossoNaturalmente la notizia ha fatto il giro del mondo anche se chi vuole dimagrire non deve assolutamente eccedere con le dosi di vino altrimenti procurerebbe solo gravi danni all’organismo.
Migliorando il metabolismo si accelera la perdita di peso. Benché la notizia sia favorevole, sono ancora in corso ulteriori test per confermarla definitivamente ma sembra proprio che alcuni acini d’uva producano effetti miracolosi.

Potenziando il metabolismo dei grassi epatici si riesce a gestire meglio le persone sovrappeso.
Altri test scientifici effettuati su topi obesi sono approdati a determinate conclusioni.
L’esperimento è stato fatto prendendo come oggetto di riscontro degli acidi di uva di ‘Pinot’ e pare che i topi di laboratorio abbiano reagito positivamente infatti, le analisi ematiche hanno messo in evidenza che il fegato degli animali che avevano mangiato l’uva era molto meno grasso di quello dei loro compagni.
Gli amanti del vino possono reputarsi soddisfatti. Una volta appurato che il vino è un potente brucia calorie, gli amanti della bevanda possono considerarsi privilegiati. Tuttavia, è bene non esagerare e mantenersi nell’assunzione del dolce nettare alcolico.

Basti pensare che se si vuole cercare di bruciare i grassi, non è necessario bere esclusivamente il vino ma esistono anche altri elementi della natura che offrono le medesime prerogative.
Le stesse virtù benefiche le posseggono anche le ciliegie, i mirtilli, i fragoloni, i lamponi e le mele.
Così come l’uva, anche questa frutta ha fondamentali effetti vantaggiosi per le disfunzioni metaboliche anzi, ne ha molte più del vino.
Infatti durante il processo di lavorazione, molti polifenoli benefici non riescono a mantenersi nella bevanda ma vengono espulsi durante la filtrazione.

Generalmente, tutti i frutti di bosco hanno proprietà straordinarie in questo senso ed è una notizia fenomenale per chi ha intenzione di cominciare una dieta salutare e ricca di frutta magari accompagnata da un buon bicchiere di vino.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *