Red Bull e bibite energetiche: gli effetti sull’organismo

A lanciare l’allarme è stato il nutrizionista newyorkese Brooke Alpert, che ha preso in esame e studiato gli effetti degli energy drink sull’organismo umano, a partire dalla famosa Red Bull. Nei primi 10 minuti dopo l’assunzione della bevanda, scrive Alpert, aumentano sia la frequenza del battito cardiaco sia la pressione sanguigna, ed è questo il motivo per il quale tra i 15 e i 45 minuti dopo aver bevuto, si ha la sensazione di essere più vigili e allerta.

Tuttavia la Red Bull e le altre bibite energetiche sono essenzialmente composte, oltre che dall’acqua, da due ingredienti fondamentali: zucchero e caffeina. E’ proprio la caffeina che può dare effetti negativi sull’organismo. Infatti, l’organismo impiega fino a 12 ore a smaltire tutta la caffeina contenuta in una lattina di Red Bull, e fino a 24 ore dopo è possibile avvertire i sintomi di astinenza.
Sempre secondo l’indagine svolta da Alpert, in caso di costante consumo per oltre 7 giorni di energy drink il corpo si abitua al surplus di caffeina, e risente meno degli effetti. Solo in determinati casi, ma si tratta di un argomento che occorrerrà approfondire con ulteriori studi e ricerche, sono apparsi i primi sintomi di dipendenza da caffeina. D’altronde, una lattina di Red Bull contiene 100 milligrammi di caffeina, che corrispondono ad 80 tazze di caffè espresso.

Non è solo la caffeina, il pericolo. Secondo Alpert il rischio maggiore è costituito dalla quantità, definita “esorbitante” di zucchero contenuta in una lattina. Lo stesso Alpert infatti dichiara che “una Red Bull è solo una pura botta di zucchero”. Come è già noto scientificamente, una dose massiccia di zucchero ha come primo effetto quello di far desiderare di consumarne ancora di più, il che può portare a potersi assuefare alla Red Bull, giorno dopo giorno.
La conclusione dello studio di Alpert è semplice: se c’è bisogno di un’istantanea sferzata di energia, è più che sufficiente bere una tazza di caffè.

Red Bull non fa un mistero degli ingredienti della sua bevanda: taurina, caffeina, vitamine del gruppo B, e soprattutto zucchero. La stessa azienda dice che sono disponibili delle versioni senza zucchero della bevanda.
Gli studi sugli energy drink condotti da molti ricercatori, certamente continueranno, molti di questi hanno già demolito scientificamente certe qualità di questo tipo di bevanda. In ogni caso, in attesa di studi più approfonditi, è buona norma non abusare di energy drink.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *