Spreco zero: proposte per una alimentazione sostenibile

È possibile salvaguardare l’ambiente mangiando? Secondo alcuni recenti studi, sì. Il surriscaldamento globale, la rapida desertificazione e l’imminente scomparsa delle biodiversità stanno sempre più drammaticamente mettendo a rischio il futuro della Terra. Ma come riuscire a rallentare tale processo? Pur essendo necessario per la sopravvivenza, infatti, il cibo non deve essere consumato in maniera smodata sia per evitare ripercussioni sull’organismo che, soprattutto, per salvaguardare l’ambente. Per fare ciò, dunque, è necessario optare per un’alimentazione sostenibile. Di seguito, vedremo cosa si intende quando si parla di cibi sostenibili.

alimentazionesostenibileIn primo luogo, è necessario acquistare solo ed esclusivamente prodotti locali in modo tale da ridurre drasticamente il passaggio tra produttore e consumatore finale ed agevolare la cosiddetta “filiera corta”. Per salvaguardare l’ambiente, inoltre, è fondamentale prediligere i prodotti di stagione che, ovviamente, determinano un minore impatto ambientale rispetto a quelli non stagionali.
Al fine di favorire la sopravvivenza del pianeta Terra è, poi, opportuno ridurre il consumo di carne che risulta essere una delle maggiori cause delle problematiche ambientali.
Per quanto riguarda il pesce, invece, è opportuno scegliere quello pescato piuttosto che quello allevato per non compromettere la sopravvivenza di alcune specie ittiche in via di estinzione.

In ogni caso, è necessario fare particolare attenzione a non sprecare il cibo. A tale proposito, è opportuno fare la spesa con molta scrupolosità e, soprattutto, evitare di fare porzioni eccessive che, di sicuro, non potranno essere consumate.
Anche privilegiare i prodotti biologici è, senza dubbio, una buona soluzione per salvaguardare l’ambiente. Tali prodotti, infatti, vengono coltivati nel massimo rispetto dell’ecosistema e senza ricorrere a sostanze chimiche decisamente molto dannose.

Durante la spesa al supermercato sarebbe importante anche evitare di acquistare prodotti con imballaggi preferendo, quindi, quelli alla spina e/o sfusi. Gli imballaggi, infatti, essendo molto difficili da smaltire rappresentano una delle prime cause di inquinamento ambientale.
Per generare meno inquinamento è, anche, fortemente consigliato utilizzare l’acqua del rubinetto per bere e, soprattutto, evitare gli sprechi ai fornelli e, dunque, preferire i cibi semplici a quelli molto elaborati.

Salvaguardare l’ambiente alimentandosi in maniera corretta e sostenibile, pertanto, è possibile. Basta solo riuscire a trovare il giusto compromesso tra benessere e gusto ed imparare a non rinunciare a nulla evitando, però, di lasciarsi andare ad inutili eccessi a tavola.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *